Sabatina Napolitano è nata nel 1989, poeta, freelance, scrittrice, critica. Sue poesie sono nell’antologia «Secondo repertorio di poesia italiana contemporanea» di Arcipelago itaca; «La poesia e lo Spirito», «Poesiadelnostrotempo», «Nazione Indiana». Nel 2019 pubblica «Scritto d’autunno» per Edizioni Ensemble, nel 2021 pubblica «Corsivo» per Edizioni Il foglio di Piombino.

Guardare, vedere, osservare e soprattutto sentire (oltre al narcisismo, il voyeurismo)

Narciso quindi è morto, specchiandosi nel lago non è riuscito ad andare oltre sé stesso, a guardare fuori. Ma un altro personaggio – letterario stavolta e non mitologico – guarda, e non si osserva nel suo specchio ma al di fuori di…

Non tengo solo degli archivi, lì c’è anche la mia vita, come nella mia sciarpa

Quello che a volte faccio non è solo mantenere degli archivi. Laddove posso sembrare in alcuni video creaturale e massiccia, la posta in gioco è sempre, trasparentemente, come degli effetti di contenuto spirituale in un dispositivo dell’industria culturale. Data questa necessità antropologica…

Dalla mia bocca e dalle mie labbra ogni natale tutti i racconti e anche le critiche (socio-culturali)

Siccome anche oggi mi sento imperdonabile ho deciso di parlare di alcuni racconti di Nabokov per la felicità di tutti i gatti o le gatte o presunti e presunte tali, che vogliono occuparsi di questo autore con la metà della passione che…

utopie e Caproni: ne parla un amico a Ginevra

Sulla letteratura circostante ne abbiamo sentite e dette, così come sulle capre, su Caprera, insomma il senso comune descrive e ha descritto bene l’estensione di possibilità di significato suggerite dal termine, «Caproni». Ieri rileggevo «Lezioni di letteratura» di Nabokov, le riflessioni sull’ultimo…

Follow by Email
Instagram