Mito e origini della poesia in Occidente: il canto di Gabriella Cinti

Il primo pensiero che mi è venuto in mente dopo aver letto queste sillogi di Gabriella Cinti è stato “l’altrove letterario è un necessario ideale di sublime”. Anche se l’altrove così come l’oltre modificano continuamente i nostri orizzonti, decifrano le prospettive del…

“Con un nome bianco di silenzio armato” il poeta descrive la contamina dell’eleganza

“Viaggio salvatico” è uno dei libri più degni di nota che ho letto negli ultimi anni, contando che per la maggior parte sono di autori morti. Quando pensiamo alla metafora del viaggio associamo il pensiero ad un viaggio mitico, un viaggio che…

Il poema d’acqua di Gianpaolo Mastropasqua: tra angeli, dei, purezze estinte e la luna

Più o meno da quando impariamo a contare e leggere riusciamo a percepire che esiste un teatro insito nelle arti, da adulti ci rendiamo poi conto che il teatro della poesia può togliere il sonno. Rispetto a questo possiamo comunemente ipotizzare che…

“Gli eroi son tutti giovani e belli” a cura di Luisa De Benedetti, librierecensioni.com

“Gli eroi son tutti giovani e belli” di Francesca Giannone è un romanzo il cui tema fondamentale è la volontà del riscatto e della giustizia sociale che fonda le sue radici nell’infanzia del protagonista, Edoardo, un uomo che ricerca il superamento del…

Geografie e presenze: quando si riesce a scrivere il senso della vita

Nei viaggi si è sempre pronti a partire poche volte a tornare. Parlo chiaramente dei viaggi belli, in cui ti senti coinvolta ad una mappatura di senso, come quasi ad avere il privilegio di leggere una geografia anche interiore. Sopratutto se questa…

Isabel Allende: “Sarò sempre straniera, là e qua o qui e là”, di Yuleisy Cruz Lezcano

Quando Isabel Allende è arrivata in California, si esprimeva in un inglese modesto. Con sforzo e un po’ di fortuna riusciva a ordinare da mangiare in un ristorante (quante cose in comune trovo fra lei e me nella mia storia di immigrata)…Lei…

Follow by Email
Instagram